Come far stare un castello con i suoi cavalieri in un lapbook?

Ci sono riusciti alcuni ragazzi delle classi prime della SSPG “Negrelli”, sebbene l’impresa sembrasse inattuabile anche a loro.

Armati di cartoncini, fogli, forbici e colla, ma soprattutto di tanta creatività, sotto la guida della loro insegnante, i ragazzi, moderni cavalieri della tavola rotonda, hanno compiuto una mission impossible durata sei settimane.

Ritagliare, incollare, colorare, scrivere, documentarsi, selezionare, sintetizzare sono diventate azioni quotidiane di un apprendere attraverso il fare e il progettare.

Durante il percorso è stato indispensabile l’impiego delle diverse abilità di ognuno per raggiungere il traguardo, perché vale sempre l’antico adagio l’unione fa la forza.

Ostacolo dopo ostacolo si è materializzato davanti ai loro occhi un castello con i suoi abitanti sorpresi nella vita di tutti i giorni: i cavalieri che si esibiscono nei tornei, il signore che va a caccia con il falco, i servi che si affaccendano nella cucina in vista di un banchetto, …

I nuovi concetti, custoditi in una roccaforte a prima vista inespugnabile, sono diventati così patrimonio personale e allo stesso tempo comune. Ne è risultato un prodotto co-costruito in cui le conoscenze selvagge, conquistate con le armi della ricerca e della condivisione, sono state addomesticate e imbrigliate in minilibri e template creativi.

I ragazzi sono ritornati dalla missione orgogliosi di esibire il loro lapbook come gli antichi cavalieri con il sacro Graal.

Adesso possono dormire sogni tranquilli, ma credetemi, un’esperienza così questi ragazzi non la dimenticheranno tanto facilmente!