Sospensione attività didattica

Le attività didattiche sono sospese fino al 15 marzo. 

Didattica a distanza

Di fronte a questa situazione di emergenza nazionale, anche l'Istituto Comprensivo Rovereto Nord si è organizzato per garantire agli alunni la prosecuzione di un percorso di formazione scolastica il più possibile continuo e sereno.

È dovere di ognuno seguire rigorosamente le indicazioni fornite dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per salvaguardare la salute nostra, dei nostri familiari, amici e di tutto il Paese, ma possiamo trasformare questo momento di emergenza in una gara di solidarietà e in un'occasione per vivere più intensamente le relazioni più strette.

Pur consapevoli, come dice Enrico Galiano, che "insegnare non è accendere desktop o schermi di cellulari, ma accendere idee, fare domande, svegliare dubbi, far passare la luce", anche i docenti si stanno attrezzando giorno dopo giorno per studiare un nuovo modo di fare scuola in un momento così difficile.

 

Gli insegnanti della scuola primaria hanno inviato ai genitori i primi materiali e si stanno organizzando per l’utilizzo di Padlet. 

Alla scuola secondaria di primo grado ogni classe sta facendo uso di Classroom della piattaforma Google Suite e di strumenti di didattica di valenza internazionale, come per esempio Khan Academy.

 

Ma, proprio perché insegnare è una cosa che si fa in presenza, abbiamo bisogno che i nostri ragazzi siano con noi, a distanza ma sempre insieme!

 

Istruzioni accesso

Ripresa attività

Le lezioni riprenderanno regolarmente lunedì 2 marzo.
 
Tutti i servizi sono garantiti (anticipo, trasporto, mensa, attività opzionali).

Coronavirus: scuole chiuse tutta la settimana.

Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento
Piazza Dante 15, 38122 Trento 
Tel. 0461 494614 - Fax 0461 494615 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
COMUNICATO n. 391 del 24/02/2020
 
Coronavirus: scuole chiuse tutta la settimana.
Niente manifestazioni di Carnevale domani
Chiusura asili, scuole e università prolungata per tutta la settimana corrente e
annullamento delle manifestazioni carnevalesche previste per la giornata di domani.
Sono le ultime decisioni che la Giunta provinciale ha discusso e deciso di adottare in via
prudenziale al termine di una riunione di aggiornamento che si è svolta stamani in
Piazza Dante.
Scuole e asili chiusi all’utenza dunque (ma il provvedimento non riguarda il personale docente, tecnico e
amministrativo) e chiusura al pubblico anche delle aule e delle biblioteche universitarie della città. Salvo
ulteriori comunicazioni, si riapre lunedì 2 marzo. 
“Per quanto riguarda il Carnevale - spiega il presidente della Provincia - abbiamo tenuto conto delle
decisioni assunte da Veneto e Lombardia, regioni a noi confinanti. 
In questo momento in Trentino non risultano problemi. Ma, pur sapendo che molte iniziative si svolgono
all’aperto, il notevole assembramento di persone di ogni età ed il rischio che tra di loro possa esserci
qualcuno che proviene dalle zone lombarde e venete poste in isolamento, consiglia una linea di prudenza”.
Di qui l’ordinanza firmata oggi dal presidente che, accanto ai provvedimenti di natura scolastica, prevede la
sospensione delle manifestazioni carnevalesche programmate su tutto il territorio.
Sono in corso inoltre contatti con la Diocesi per quanto riguarda la gestione di cerimonie che prevedono un
considerevole afflusso di fedeli.
(gp)